Informativa cookies

Questo sito web usa i cookies per l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web e non modificando le impostazioni del browser, autorizzi l'utilizzo di cookie.
Garante Privacy - Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie.

Conciliazione: procedura

Settembre 20th, 2007 by admin

Il tentativo di conciliazione è attivabile, tramite un’apposita istanza, consegnata a mano o spedita a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, nei casi di contestazione di atti prodotti dal:
- Direttore Generale Regionale
- Dirigente Responsabile del Centro Servizi Amministrativi
- Dirigente Scolastico

Pertanto, l’istanza, a seconda della competenza va inoltrata:
- all’Ufficio Centrale del Contenzioso e all’Ufficio di Segreteria della Conciliazione, istituiti presso l’Ufficio Scolastico Regionale della Sardegna - Direzione Generale siti in Cagliari, Viale Regina Margherita n. 6, quando si tratta di un atto adottato dal Direttore Generale o quando il ricorrente è un Dirigente Scolastico.

Modello 1

- all’Ufficio Centrale del Contenzioso presso l’Ufficio Scolastico Regionale della Sardegna - Direzione Generale sito in Cagliari, Viale Regina Margherita n. 6 e all’Ufficio di Segreteria della Conciliazione istituito presso il Centro Servizi Amministrativi sito in Nuoro, Via Veneto, 41 (ovvero quello territorialmente competente) quando si tratta di un atto adottato dal Dirigente Responsabile del CSA.

Modello 2

- al Dirigente Scolastico e all’Ufficio di Segreteria della Conciliazione istituito presso il Centro Servizi Amministrativi sito in Nuoro, Via Veneto, 41 (ovvero quello territorialmente competente) quando si tratta di un atto adottato dal Dirigente Scolastico.

Modello 3

L’istanza, debitamente sottoscritta, deve contenere le generalità del ricorrente (cognome e nome, luogo e data di nascita, residenza), la natura del rapporto di lavoro (determitato/indeterminato), i dati della scuola cui è addetto (denominazione e sede), l’esposizione sommaria dei fatti e delle ragioni a fondamento della richiesta e, nel caso il lavoratore non intenda presentarsi personalmente, gli estremi del soggetto delegato con l’indirizzo a cui inoltrare le comunicazioni riguardanti la procedura di conciliazione. In quest’ultimo caso all’istanza deve essere allegata la fotocopia di un documento di identità valido del ricorrente (delegante).

Nel caso il lavoratore ricorrente dovesse decidere successivamente all’inoltro dell’istanza di avvalersi di un rappresentante dovrà inoltrare l’atto di delega, sufficiente nella forma della scrittura privata, allegando la fotocopia di un documento di identità valido.

Modello 4 Delega

Scritto : Giovedì, 20 Settembre , 2007 alle 16:09 archiviato come U.S.P.. Puoi seguire tutte le risposte con RSS 2.0 feed. I commenti sono al momento chiusi, Ma puoi tracciare nel tuo sito.

Comments are closed.